Home / Tutte le News

Moldova, il Touring Club Italiano lancia la prima guida al Paese ex sovietico

Moldova, il Touring Club Italiano lancia la prima guida al Paese ex sovietico

07/06/2020

Milano, 19 giugno 2020 – Arriva in questi giorni in libreria la prima edizione della Guida Verde del Touring Club Italiano dedicata a Romania e Moldova.

Si tratta di un titolo unico sul mercato, grazie all’abbinata con la Moldova: non esiste nessuna guida in italiano che tratti diffusamente la piccola Repubblica ex sovietica sospesa tra Est e Ovest. Due Paesi limitrofi che parlano la stessa lingua con traiettorie storiche in parte simili, anche se Romania e Moldova sono state un unico Paese solo tra le due guerre mondiali. La guida nelle sue 312 pagine esplora così una realtà frastagliata, ricca di sfumature, traboccante di vita, con patrimoni artistici inaspettati e panorami ampi e selvaggi, come quelli del Delta del Danubio.

La parte dedicata alla Romania racconta della capitale Bucarest con i suoi palazzi brutalisti e della Transilvania, terra di echi letterari e grandi montagne, parla dei monasteri della Bucovina e delle chiese di legno Patrimonio Unesco del Maramures?, fino alle coste basse del Mar Nero intorno a Costanza e agli orizzonti aperti delle pianure del Cris?ana e Banat con il loro retaggio di cultura ungherese. Tutto con la consueta puntualità e attenzione al dettaglio delle Guide Verdi Touring.

Ma la vera novità di questa edizione sono i quattro capitoli dedicati alla Repubblica di Moldova, un’autentica scoperta per i viaggiatori italiani e non solo. Ancora fuori dalle rotte turistiche consolidate, la Moldova offre esperienze autentiche a contatto con le persone del posto, lontano dal turismo di massa. Un piccolo paradiso ambientale, un territorio bucolico, punteggiato di vigneti che coprono un paesaggio di colline ondulate disseminate di villaggi. Situata in uno strategico crocevia dell’Europa sudorientale, tra i Carpazi e il Mar Nero, la Moldova è un Paese multiculturale che conserva l’eredità dei popoli che qui si sono avvicendati, dai daci ai romani, dagli ottomani ai russi. Un Paese accogliente, ospitale, genuino come le sue tradizioni, come il cibo e il vino che non mancano mai sulla tavola. Un Paese che ha un forte legame con l’Italia, visto che il nostro Paese ospita la più grande comunità della diaspora moldava.

La Guida Verde tocca anche la Gagauzia, la parte Sud della Moldova dove vive la minoranza turcofona ma cristiano-ortodossa dei gagauzi, e la Transnistria, la regione separatista al confine con l’Ucraina. L’ultima frontiera dell’Europa , dove è ambientato il bestseller Educazione siberiana di Nicolai Lilin dal quale il regista Gabriele Salvatores ha tratto l’omonimo film con John Malkovich. Un territorio particolare, una piccola bolla sovietica incastrata tra la sponda ovest del fiume Nistro e il confine, un territorio stretto e lungo, punteggiato di statue di Lenin e sterminati campi di girasoli, relitti di fabbriche d’epoca sovietiche e casermoni brezneviani. Un territorio poco visitato e ancora meno raccontato: perché la Guida Verde Romania Moldova è l’unica guida al mondo ad uscire dalla capitale Tiraspol e guidarvi alla scoperta di tutto il territorio della Transnistria. Il tutto con la consueta precisione e affidabilità che da oltre 50 anni contraddistingue le guide Verdi Touring.

Guida Verde Romania Moldova
Touring Editore
312 pagine
Oltre 300 indirizzi, centinaia di immagini e cartografia
Costo: 27 euro